AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC

Regolamento bed and breakfast

Regolamento per la disciplina delle attività di Bed and Breakfast

Art. 1
Bed and Breakfast

Il presente Regolamento disciplina l'attività di bed and breakfast svolta da coloro i quali, nell'ambito della propria residenza, offrono un servizio di alloggio e prima colazione, fino ad un massimo di tre camere, con non più di quattro posti-letto per camera, non sovrapponibili, fornendo alloggio e prima colazione, con gestione non imprenditoriale, con le modalità stabilite dal Decreto dell'Assessorato Regionale del Turismo delle comunicazioni e dei trasporti dell'8/02/2001.

Ai fini del presente Regolamento si intende:

  • Per residenza, la propria casa di abitazione quale dimora abituale, a qualsiasi titolo posseduta;
  • Per servizio di prima colazione, la fornitura di cibi e bevande confezionate, senza alcuna manipolazione, sottoposte a semplici operazioni di riscaldamento/raffreddamento, se occorrenti; è a escludere che il servizio di prima colazione possa essere offerto prescindendo dall'offerta di alloggio(per la prima colazione, prodotti tipici locali confezionati).

Art. 2
Modalità di avvio dell'attività
L'attività può essere iniziata presentando al Comune di Nicolosi, preventivamente all'avvio del servizio di alloggio e prima colazione, apposita comunicazione di inizio di attività, redatta su modulistica messa a disposizione dal Comune stesso, corredata da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui l'interessato dichiara:

  • che l'attività   viene  esercitata  nella  propria  residenza  della quale si dispone a titolo di ;(nel caso la disponibilità derivi da rapporto obbligatorio, occorre l'assenso del proprietario dell'abitazione)
  • il numero di camere (max 3) ed il totale di posti letto (max 4 per camera) di cui si compone l'alloggio, l'ubicazione delle stesse, il numero dei bagni;
  • che i locali  adibiti ad attività di bed and breakfast sono conformi alle norme igienico-sanitarie;
  • che i locali sono stati dichiarati agibili con certificato del prot. e che la destinazione d'uso dei locali predetti è residenziale;
  • che gli impianti principali dell'appartamento quali quelli elettrici, quelli a gas e di riscaldamento, sono installati, collaudati e mantenuti secondo le vigenti normative di sicurezza;
  • che la tariffa che si intende praticare per il servizio offerto è di Euro. giornaliere, per persona e con le eventuali differenze per periodi dell'anno;
  • di somministrare per la prima colazione, ai soli soggetti alloggiati e senza alcuna manipolazione, cibi e bevande confezionali, sottoponibili a semplice riscaldamento/raffreddamento;
  • che il servizio è assicurato avvalendosi della normale organizzazione familiare;
  1. Alla domanda di cui al comma precedente dovrà essere allegata una planimetria dell'immobile, con l'indicazione dell'uso cui sono destinati i vari locali firmata da un tecnico iscritto all'albo;
  2. A seguito del ricevimento della comunicazione di inizio di attività il Comune:
  3. entro 10 giorni, effettua un sopralluogo per verificare l'idoneità all'esercizio;
  4. entro 20 giorni procede con l'accertamento d'ufficio, ai fini di accertare la rispondenza di quanto dichiarato;
  5. entro 35 giorni procede con il rilascio della relativa autorizzazione e con l'iscrizione dell'operatore nell'apposito albo di cui all'art.3;
  6. Il Comune si riserva, la facoltà, di poter procedere con periodici controlli, per verificare il permanere dei requisiti dichiarati;
  7. Ai fini della classificazione dell'esercizio ricettivo, l'inizio dell'attività va comunicata anche all'Azienda Provinciale dell'incremento turistico, inoltrando tutta la documentazione prevista dalla normativa vigente.

Art. 3
Albo degli operatori nelle attività di bed and breakfast

E' istituito l'Albo degli operatori delle attività di bed and breakfast ubicate nel territorio comunale.
All'Albo vengono iscritti di diritto gli operatori nell'attività di bed and breakfast che abbiano presentato al Comune la comunicazione di avvio dell'attività di cui all'art. 2, comma 1.
L'Albo degli operatori nelle attività di bed and breakfast contiene:

  • il numero e la data dell'iscrizione;
  • I dati anagrafici dell'esercente l'attività;
  • L'ubicazione della struttura;
  • Il numero delle stanze e dei letti disponibili, il numero dei bagni;
  • L'indicazione deli periodoi di apertura;
  • Le tariffe praticate per persona e per giorno.

Il Comune si riserva la facoltà di poter pubblicizzare le attività iscritte all'albo, presso il proprio sito internet o in pubblicazioni a carattere turistico.

Art. 4
Pubblicità identificativa dell'attività di bed and breakfast.

L'iscrizione nell'albo di cui all'art. 3 conferisce all'iscritto la facoltà di esporre, all'esterno dell'immobile ove viene svolto il servizio, idonea pubblicità identificativa previo versamento dell'imposta comunale sulla pubblicità.
Il Comune si riserva la facoltà di realizzare apposito logo identificativo per le attività di bed and breakfast anche ai fini di una eventuale certificazione di qualità dell'attività espletata. 

Art. 5
Registrazione degli alloggi

Gli operatori nell'attività di bed and breakfast sono tenuti, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, a comunicare all'autorità di pubblica sicurezza l'arrivo delle persone alloggiate. Devono altresì tenere presso la residenza un registro nel quale annotare quotidianamente il numero dei soggetti alloggiati e registrarne le generalità;
Gli operatori sono tenuti altresì, alle necessarie comunicazioni, all'ente provinciale turismo;
Gli operatori, devono comunicare al Comune di Nicolosi, ufficio del Turismo all'Azienda Turismo di Nicolosi,, almeno ogni trimestre le presenze registrate nell'esercizio. 

Art. 6
Comunicazione dei prezzi.

Gli operatori devono comunicare al Comune, entro il 1° ottobre, i prezzi dei servizi che intendono praticare l'anno successivo. 

Art. 7
Sospensione e rinunzia.

Il titolare dell'attività che intende procedere alla sospensione temporanea o alla cessazione della stessa deve darne preventivo e, qualora ciò non fosse possibile, contestuale avviso al Comune.
Il periodo di sospensione volontaria dell'attività non può essere superiore a mesi sei, decorso tale termine, si presume la rinuncia dell'interessato a svolgere l'attività di cui all'art.1. 

Art. 8
Obbligo amministrativo per lo svolgimento dell'attività.

E' fatto obbligo ai titolari dell'attività di cui all'art.1 di esporre, nei locali adibiti all'esercizio "Bed and Breakfast", in luogo ben visibile, l'autorizzazione di inizio dell'attività e la tabella indicante le tariffe praticate;
Le tariffe praticate devono essere, altresì, esposte all'interno di ciascuna camera destinata all'ospitalità. 

Art. 9
Funzioni di vigilanza e controllo.

Ferme restando le competenze dell'autorità di pubblica sicurezza e quelle dell'Azienda provinciale del Turismo, il Comune può esercitare funzioni di vigilanza e di controllo delle disposizioni contenute nel presente regolamento e in merito al normale e corretto svolgimento dell'attività